Come scegliere le porte d’ingresso blindate più adatte alla casa
4 Agosto 2020

Al giorno d’oggi è sempre più importante sentirsi sicuri in casa. L’intrusione di un estraneo nella propria abitazione è una violazione che comporta conseguenze non solo tangibili (a livello di furto) ma anche psicologiche.

Rappresenta, infatti, un’esperienza negativa che rimane impressa nella mente e porta una sensazione di ansia, insicurezza e profanazione che si protrae nel tempo, difficile da dimenticare.

Le porte d’ingresso blindate (o porte antieffrazione) sono elementi strutturali di un’abitazione o di un’attività che rientrano in quella che è definita la “difesa passiva”, sono realizzate per evitare accessi non autorizzati (di qualunque genere) o intrusioni da parte di malintenzionati.

Sempre più persone, infatti, per evitare di subire tali infrazioni scelgono di dotarsi di porte d’ingresso blindate che siano portoni blindati con vetro o più semplici portoncini blindati da esterno.

È possibile trovare in commercio diverse tipologie di soluzioni, studiate per essere allo stesso tempo esteticamente belle ma anche molto sicure, soprattutto più sicure rispetto alle classiche porte da esterno.

 

Sommario:

Come scegliere le porte d’ingresso blindate più adatte alla casa

Classi di sicurezza delle porte blindate esterne

Struttura delle porte blindate per esterno

Installazione delle porte blindate esterne

Porte blindate: i prezzi?

Dove acquistare in sicurezza le tue prossime porte d’ingresso blindate

 

Classi di sicurezza delle porte blindate esterne

Il livello di sicurezza delle porte blindate esterne è misurabile tramite uno standard che identifica 6 classi di effrazione:

  • Le classi 1 e 2 sono molto basse e potrebbero adattarsi ad abitazioni posizionate in zone dove il rischio di effrazione è poco frequente;
  • Per abitazioni “medie”, situate in zone non completamente isolate, è consigliabile scegliere una porta blindata classe 3, mentre le classi più alte si riferiscono, generalmente, a situazioni particolari;
  • La classe 4 è studiata per tentativi di furto ad opera di “esperti del mestiere” ben attrezzati e si utilizza per la protezione di negozi o case con un’elevata percentuale di rischio intrusioni;
  • A salire, per banche e gioiellerie, edifici militari o pubblici si consiglia l’utilizzo di una porta blindata classe 5;
  • Infine, una porta blindata classe 6, che rappresenta il massimo della protezione, implica una percentuale quasi allo 0% a livello di successo in un tentativo di effrazione e si usa per proteggere zone che richiedono un livello di sicurezza massimo (es. caveau o centrali nucleari).

Struttura delle porte blindate per esterno

Le classi di effrazione non sono l’unica cosa nella scelta delle migliori porte blindate.

È necessario, infatti, prendere in considerazione una serie di fattori e per analizzarli è giusto sapere, prima di tutto il resto, da cosa sono composte le porte d’ingresso blindate, quali siano gli elementi che costituiscono la struttura in grado di creare una barriera “a prova di ladro”:

  • Prima cosa: un telaio, ossia una struttura in acciaio che deve necessariamente esser fissata al muro con l’ausilio di viti e staffe che la sostengano. A questo si aggiunge un controtelaio (o falso telaio), essenziale per la connessione tra i serramenti ed il muro
  • Seconda cosa: un’anta. Le porte blindate per esterno hanno un’anta formata, generalmente, da due o tre lamiere in acciaio
  • Terza cosa: delle cerniere regolabili, anch’esse in acciaio, che devono essere saldate bene al telaio e costituiscono il punto di rotazione in cui viene fissata l’anta della porta blindata
  • Quarta cosa: una serratura che sia forte e salda, resistente allo scasso e alla perforazione. In commercio esistono due tipi di serrature per porte blindate a prezzi variabili: in generale, le più diffuse sono la serratura a doppia mappa e la serratura a cilindro europeo, quest’ultima evoluzione della precedente e considerata più sicura.

In particolare, la scelta delle giuste serrature è uno dei fattori determinanti, forse addirittura il secondo subito dopo la classe di effrazione, per essere sicuri di avere le migliori porte blindate.

A livello di struttura è poi possibile scegliere, in base all’estetica, le porte blindate a vetro, (affidabili a livello di sicurezza a patto che si faccia attenzione a scegliere un vetro antisfondamento), in alternativa portoncini blindati da esterno.

Sempre per quanto riguarda l’estetica, è personalizzabile anche il rivestimento delle porte blindate esterne: si trovano in commercio pannelli di rivestimento in legno massello, laminato o laccato.

Installazione delle porte blindate esterne

L’operazione di installazione è fondamentale per la questione sicurezza: dopo aver selezionato le migliori porte blindate in base alle diverse caratteristiche, un’installazione non corretta potrebbe, infatti, comprometterne le prestazioni.

Per questo motivo è di fondamentale importanza che l’installazione delle porte d’ingresso blindate sia effettuata da personale specializzato che si impegnerà, ad esempio, a controllare il tipo e lo stato della muratura presente (così da poter scegliere il miglior sistema di ancoraggio, anche in base alle caratteristiche della porta), oltre a fare attenzione a non lasciare alcun vuoto tra la muratura e il controtelaio, distrazione che potrebbe costare cara al cliente in quanto costituirebbe un punto di attacco per i ladri.

La corretta posa in opera e la garanzia di una manutenzione successiva sono cruciali.

Oltre alla normativa che stabilisce i criteri delle sei classi di sicurezza è anche presente una seconda norma (En 14351-1) che impone l’obbligo della marcatura CE.

Per ultimo, il decreto legislativo 192/2005 impone i parametri per l’efficienza energetica, quindi per l’isolamento termoacustico.

Un buon installatore fa attenzione a tutto questo e, nel rispetto del cliente, lo informa circa ognuna delle precedenti questioni.

Porte blindate: i prezzi?

Quando si sceglie di acquistare una o più porte blindate, i prezzi saranno naturalmente proporzionali sia alla qualità dei materiali utilizzati per produrle, sia al livello di sicurezza in base alla classe scelta, sia all’installazione e posa in opera delle porte d’ingresso blindate.

Ovviamente, ad una classe antieffrazione maggiore corrisponderà un prezzo più alto (una porta blindata classe 6 sarà in assoluto la più costosa); lo stesso vale per porte blindate con vetro rispetto a semplici porte da esterno; infine, un’installazione che comporta un preciso e attento fissaggio al muro e, magari, un consolidamento delle pareti, rafforzate ed adeguate alla porta che si sta installando, avrà una spesa maggiore.

Tutto questo può fare la differenza ma, adattando un detto classico, possiamo affermare che anche per le porte blindate “prezzi più alti corrispondo a maggiore qualità”.

Dove acquistare in sicurezza le tue prossime porte d’ingresso blindate

Se volete installare porte blindate per esterno e la vostra abitazione (o la vostra attività) si trova tra Milano e Pavia, potete trovare le migliori porte blindate da Serrature Sicurezza Lanfranchi.

Proponiamo porte blindate artigianali su misura, dunque di qualunque soluzione tu abbia bisogno, siano porte d’ingresso blindate (anche porte blindate a vetro o portoncini blindati da esterno) o accessori correlati.

Ci occupiamo infatti di dotare la tua porta della migliore serratura a cilindro europeo, offrendoti una vasta scelta tra i maggiori brand del settore.

Offriamo anche un servizio di pronto intervento per necessità legate sia alla riparazione immediata di una serratura che al guasto della porta blindata.

Porte blindate a prezzi competitivi, senza dover rinunciare alla qualità unica di un prodotto artigianale e alla professionalità di veri esperti.

Contattaci per maggiori info o per chiedere un preventivo senza alcun impegno.

Top